HCV è il virus responsabile dell’epatite C. Il virus viene trasmesso con il sangue (uso di siringhe o aghi infetti, trasfusioni di sangue o derivati infetti), rara è la trasmissione attraverso rapporto sessuale. Molto rara è la trasmissione del virus da madre a feto (più frequente se vi è contemporanea positività per HCV e HIV).

SINTOMI

Dopo una fase caratterizzata da sintomi simil-influenzali si ha la fase di epatite (infezione del fegato) con alterazione di alcuni esami del sangue (transaminasi- GOT e GPT) ed ittero (colore giallo della pelle, sintomo non sempre presente). Nella maggior parte dei casi non si ha guarigione spontanea nonostante la comparsa anticorpi contro il virus HCV, l’infezione diventa infatti cronica e asintomatica andando lentamente ma progressivamente a danneggiare il fegato in modo irreversibile (cirrosi epatica). Si è contagiosi quando il virus è presente nel sangue.

ESAMI

Con l’ esame del sangue si cercano gli anticorpi anti HCV e nel caso di positività viene ricercato il virus nel sangue.

TERAPIA

Esistono terapie capaci di rallentare la progressione della malattia dell’epatite C. Non esiste il vaccino.