051 6360565 - 051 391884 info@centro-dermatologico.it

Nelle scorse settimane, la Dottoressa Francesca Negosanti ha trattato l’utilizzo della Terapia Biofotonica sul magazine specializzato di Medimia.

Nell’articolo, vengono descritte infatti le sue caratteristiche, compresi gli obiettivi che si pone. Il trattamento nasce infatti con diverse indicazioni: l’acne, il foto ringiovanimento ma anche l’acne rosacea e la dermatite seborroica.

Quando si parla di acne, la terapia biofotonica viene utilizzata come alternativa terapeutica per quelle persone che non possono o non vogliono sottoporsi alle terapie standard.

Ispirata alla fotosintesi, la terapia biofotonica sfrutta il potere della luce per indurre una fotobiostimolazione e quindi per stimolare i meccanismi endogeni di riparazione cellulare.

Per quanto riguarda il foto-ringiovanimento, gli effetti della luce fluorescente sul derma, invece, possono produrre un aumento del collagene del 400%, con riduzione delle piccole rughe, dei solchi, del calibro dei pori, dei cicatrici con un globale miglioramento della texture, della compattezza e della luminosità cutanea.

In tutto questo si inserisce la terapia biofotonica che utilizza la sinergia di una lampada multi-led e di un gel foto convertitore a basa di eosina Y. La lampada multiled emette luce blu (intorno ai 415-447 nm), l’interazione di questa luce con il gel foto-convertitore che funzione come esca ottica e come una sorta di prima, converte la luce blu in luce fluorescente con una lunghezza d’ondaintorno ai 630-650 nm.

Terapia biofotonica: fantascienza o realtà?

Il trattamento:

La metodica è semplice, veloce e totalmente indolore. Si posiziona il paziente sdraiato, si strucca e deterge bene la pelle del paziente, si fanno indossare gli occhialini protettivi, si applica su tutto il volto uno strato spesso (almeno 2 millimetri) ed uniforme di gel fotoconvertitore, insistendo maggiormente sulle aree più bisognose e compromesse. Si posiziona la lampada multiled ad una distanza di 5 cm dal volto del paziente e si attiva il trattamento che dura 9 minuti. A trattamento ultimato si rimuove il gel, si idrata la cute, il paziente può truccarsi subito e subito torna alla sua attività lavorativo-sociale.

LEGGI ANCHE: