051 6360565 - 051 391884 info@centro-dermatologico.it

Lo sviluppo di un individuo è dato dall’interazione di due componenti: genetica e ambiente, in cui l’ambiente è fatto di alimentazione, attività fisica, stress, e molti altri fattori.

 

 

Conoscere il nostro DNA equivale a conoscere l’intero “manuale di istruzioni” del nostro organismo, significa comprendere meglio noi stessi, come “funzioniamo”, e quali sono quelle peculiarità che ci distinguono gli uni dagli altri.

Il Genoma (o DNA totale) può essere immaginato come la nostra personalissima biblioteca di comandi e informazioni formata da 46 libri, dove ogni libro è un cromosoma e ogni capitolo di ogni libro costituisce un gene (da cui il termine “Genetica”), che rappresenta lo straordinario “stratagemma” che l’evoluzione ha messo a punto per fissare le informazioni biologiche degli esseri viventi.

Proprio come in un vero libro, le lettere di una parola prese da sole non hanno molto significato, ma la loro combinazione crea le parole che nel DNA sono rappresentate dai “Geni”, cioè le unità ereditarie fondamentali. A loro volta, come più parole insieme costituiscono una frase che dà senso al discorso, così più geni insieme costituiscono le differenti parti delle vie metaboliche che fanno funzionare il nostro organismo.

Grazie alle recenti applicazioni tecnologiche, è oggi possibile (ed economicamente sostenibile) caratterizzare per intero il nostro genoma per capire molto in termini di:

  • personalizzazione dell’alimentazione (nutrigenetica/nutrigenomica)
  • suscettibilità genetica a determinati disturbi o patologie
  • performance sportiva
  • assimilazione dei farmaci (farmacogenetica)
  • studio da dove veniamo e vedere quali erano i nostri lontani antenati (ancestralità)
  • gusto
  • tratti somatici
  • attitudini individuali

Guarda il video per scoprire in che modo è utile il nostro genoma per la salute :

 

A che mi serve questa conoscenza? 

Sostanzialmente non esiste aspetto del nostro essere che non possa essere indagato anche con tecniche molecolari: quindi possiamo studiare per esempio quanto bene assumiamo il lattosio (lo zucchero del latte dei mammiferi) oppure se è vero che abbiamo un lontano antenato che proviene da una popolazione aborigena australiana, o ancora avere un indirizzo pratico per orientare il nostro modo di alimentarci.

Naturalmente lo sviluppo di una persona deriva non solo dal suo DNA ma anche dall’ambiente in cui l’organismo cresce e in cui vive; è infatti l’interazione tra geni ed ambiente che produce il risultato finale. Questo fatto è molto importante, perché se da un lato non possiamo modificare il DNA con cui nasciamo possiamo modificare l’ambiente, cioè lo stile di vita, migliorando così il risultato finale.

Il vantaggio di questo tipo di test è che si fa una volta soltanto, in quanto il DNA che ci caratterizza resta lo stesso per tutta la durata della nostra vita.

 

L’intero “manuale di istruzioni” è contenuto nel nucleo di ogni cellula che compone il nostro organismo. Per questo motivo il DNA si può ottenere da qualsiasi campioni o traccia biologica e quindi non è più necessario utilizzare prelievi di sangue ma è sufficiente utilizzare un semplice e indolore prelievo di saliva.